Archivio per aprile 2012

DALL’ATOMO ALL’ATOMICA

19 aprile 2012

Storie, idee, drammi personali dei protagonisti della fisica del 900″ – I misteri dell’atomo e le basi della moderna fisica quantistica.  

Giovedì 26 Aprile 2012 ore 21.00 al Parco Astronomico La Torre del Sole di Brembate di Sopra, BG torna Appuntamento con la scienza,  con la consueta conferenza mensile.

Relatore: Vittorio Erbetta – Museo Scientifico EXPLORAZIONE, tocca, gioca, impara – Treviglio, BG.

Ingresso 3 € – serata di approfondimento scientifico adatta a tutti.

Prenotazioni e informazioni allo 035 621515 – info@latorredelsole.it

Il 6 agosto del 1945 alle ore 8:15 il bombardiere B29 “Enola Gay” sganciò “Little Boy” sulla città di Hiroschima. Con questo tragico evento si concluse il lungo cammino che, partendo dagli inizi del ‘900, condusse alla costruzione della bomba atomica.

   I primi trent’anni del ‘900 rappresentarono uno dei periodi più felici e ricchi di risultati nella storia della fisica. Ciò si dovette essenzialmente all’opera appassionata di tanti fisici, alcuni dei quali giovani o giovanissimi. A chi gli chiedeva di rievocare quegli anni il grande fisico tedesco Max Born diceva: “E’ stato un tempo molto bello”. Parole analoghe venivano espresse da tutti i grandi maestri della fisica atomica: “un’avventura meravigliosa”, “un tempo di rapidi progressi”, “un’epoca veramente buona”… espressioni che appaiono in stridente contrasto con le condizioni dell’Europa di quel tempo.

L’interesse per i misteri dell’atomo e per le promesse della nuova fisica determinò nei giovani studiosi di tutto il mondo, un desiderio di conoscersi, di lavorare insieme, un’ansia di scambiarsi risultati ed esperienze, di cercare negli altri la riprova o la smentita alle proprie intuizioni.

“Le barriere nazionali non hanno senso per gli scienziati”: questa lezione ripetuta dai maestri della fisica, diventerà l’unico assioma indiscutibile per i giovani allievi. In poche epoche della storia umana vi è stato un così spontaneo bisogno di collaborazione internazionale.

La fisica atomica e la pace si trovano costantemente unite nell’insegnamento dei grandi maestri: Born, Bohr, Rutherford, Einstein.

Yang Chen Ning

Ecco come Chen Ning Yang, premio Nobel per la fisica nel 1957, parla della formulazione della meccanica quantistica, ottenuta in quel periodo eroico:

“Per quelli come noi che studiarono l’argomento dopo che era stata ottenuta la formulazione definitiva della meccanica quantistica, l’atmosfera avventurosa che precedette l’avvento di tale meccanica, colma al tempo stesso di appassionate ricerche di promesse e delusioni, sembra possedere un che di fatale. Non possiamo fare a meno di stupirci della situazione esistente a quel tempo, in cui l’arte della professione consisteva nel raggiungere risultati corretti per mezzo di argomentazioni palesemente inconsistenti.”

Ecco la descrizione di quel periodo data da J. R. Oppenheimer:

Einstein e Oppenheimer

“Fu un’epoca eroica. Non fu un’impresa individuale; ma richiese la collaborazione di decine di scienziati di diverse nazioni anche se, dal principio alla fine, fu guidata, orientata, approfondita e infine trasformata dallo spirito profondamente critico di Niels Bohr. Fu un periodo di lavoro paziente in laboratorio, di esperimenti decisivi e di tentativi temerari, di molte false partenze e di molte ipotesi insostenibili. Fu un’epoca di intenso scambio di idee e di frequenti riunioni, di controversie, di critiche, di brillanti improvvisazioni matematiche.”

Non passeranno molti anni e il tempio della scienza pura e della fiduciosa collaborazione sarà profanato. In Europa è già cominciato il tempo della paura e dei roghi. Presto la guerra distruggerà la famiglia dei fisici spezzando lunghe amicizie e collaborazioni, determinando casi di coscienza e drammi personali.

L’avventurosa storia di una fiorente epoca scientifica!

Annunci

CORSO D’INTRODUZIONE ALL’ASTRONOMIA PRATICA – edizione maggio/giugno 2012

11 aprile 2012

Al Parco astronomico La Torre del Sole di Brembate di sopra parte da fine Maggio 2012 il nuovo corso di astronomia pratica.
Sei lezioni espressamente rivolte a chi desidera accostarsi per la prima volta allo studio e all’osservazione del cielo, sia ad occhio nudo che attraverso l’impiego di strumentazione ottica amatoriale.
Il corso è un’ottima opportunità per coloro che nutrono interesse e curiosità verso l’affascinante scenario del cielo notturno e aspirano ad imparare a riconoscere agevolmente le costellazioni, a distinguere i pianeti dalle stelle, a orientarsi con facilità sulla volta celeste, apprendendo come puntare e osservare i corpi celesti con binocoli o telescopi.
Gli incontri avranno luogo presso la sala conferenze e la sala Planetario del Parco Astronomico “La Torre del Sole”, dalle ore 21.00 alle ore 23.00 circa.
Il costo del corso è di 60 euro, comprensivi di materiale didattico su CD.

Programma:
Venerdì 25 Maggio 2012 – Lezione 1 – LE APPARENZE DEL CIELO: visibilità della volta celeste, i moti della Terra, dei corpi celesti e i fenomeni che ne conseguono.

Venerdì 1 Giugno 2012 – Lezione 2 – ELEMENTI DI GEOGRAFIA ASTRONOMICA: Le costellazioni, i punti e piani fondamentali di riferimento, i sistemi di coordinate celesti.

Venerdì 8 Giugno 2012 – Lezione 3 – I CORPI CELESTI: tipologia, morfologia e caratteristiche dei principali corpi celesti, tecnica e modalità della loro osservazione.

Venerdì 15 Giugno 2012 – Lezione 4 – GLI STRUMENTI ASTRONOMICI, prima parte teorica: funzione, tipologia e principi di funzionamento ottico e meccanico degli strumenti per lo studio del cielo. Modalità d’impiego, prestazioni, accessori utili.

Venerdì 29 Giugno 2012 – Lezione 5 – GLI STRUMENTI ASTRONOMICI, seconda parte pratica: dal montaggio al bilanciamento e al puntamento diretto dei corpi celesti. I possessori di strumenti potranno portarli con loro per imparare a utilizzarli al meglio. Prove di ripresa di immagini con webcam.

Venerdì 6 Luglio 2012 – Lezione 6 – SERATA DI OSSERVAZIONE ASTRONOMICA: osservare i tesori del cielo, impiegando strumenti di differente potenza, compreso il telescopio principale dell’osservatorio della “Torre del Sole”. Dimostrazione di elaborazione al computer di immagini riprese con la webcam.

Per prenotazioni: tel.035/621515 oppure info@latorredelsole.it. La quota d’iscrizione deve essere saldata entro la settimana precedente l’inizio del corso.

Spuntano le stelle di Primavera – Pasquetta alla Torre del Sole

3 aprile 2012

Con l’arrivo della primavera e delle vacanze di Pasqua la Torre del Sole di Brembate di Sopra – BG-  vi porterà a visitare luoghi lontanissimi, pur rimanendo a pochi passi da casa!

Nella settimana dopo Pasqua il centro apre ai bambini e alle loro famiglie con un ricco calendario di appuntamenti che vanno dall’osservazione del Sole al telescopio, agli spettacoli al Planetario, fino alle serate dedicate all’osservazione diretta al telescopio per vedere i pianeti e gli oggetti più lontani del profondo cielo!

Di seguito tutti gli appuntamenti della settimana di Pasquetta.

Lunedì 9 Aprile:

Ore 15.00 Visita Guidata del centro; ore 16.30 Favole e animali del cielo, spettacolo al Planetario dedicato alle stelle e alle costellazioni; ore 17.30 Due piccoli pezzi di vetro, film per planetario dedicato ai telescopi e al nostro universo.

La sera alle 21.00 Bambini tra le stelle! Serata osservativa dedicata ai più piccoli.

Martedì 10 Aprile:

Ore 15.00 Osservazione del Sole al Telescopio; ore 16.30 Favole e animali del cielo, spettacolo al Planetario; ore 17.30 Buchi neri, film per planetario dedicato ai mostri più temuti del cosmo.

La sera ore 21.00 Marte: il pianeta rosso, serata osservativa dedicata ad uno dei pianeti più interessanti del nostro Sistema Solare.

Per informazioni e prenotazioni chiamate lo 035 621515.

Per il calendario completo degli eventi consultate il sito www.latorredelsole.it

Buone stelle di Pasqua a tutti!

 


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: