Archivio per novembre 2013

IL TEMPO: REALTA’ O ILLUSIONE?

27 novembre 2013

Appuntamento con la scienza di dicembre alla Torre del Sole

Il tempo scorre veramente e in modo uguale per tutti?

Castelli mailsizei

Il problema di cosa si intenda per “fluire del tempo” nasce nella fisica classica ed è stato sottolineato dai filosofi fra il XIX e il XX secolo, ma diventa assai più acuto alla luce dei risultati della fisica moderna. Fisici e filosofi sono arrivati alla conclusione che l’idea di un presente dell’universo è un’illusione e lo “scorrere” universale del tempo ha ach’esso un carattere prettamente illusorio.

Conferenza del Dr. Andrea Castelli, Ph.D. – Dipartimento di filosofia – Università di Bologna 

Giovedì 5 dicembre 2013 ore 21.00 presso la sala conferenze della Torre del Sole – Brembate di Sopra
Ingresso € 3,00

Per informazioni e prenotazioni:
tel. 035621515    mail info@latorredelsole.it

COMETA ISON – Spettacolo o flop?

19 novembre 2013

Crescono sempre più le aspettative nei confronti della cometa C/2012 S1 (ISON), anche a causa di informazioni non sempre complete e chiare che vengono diffuse. Quindi abbiamo pensato di fare un po’ di chiarezza per i nostri lettori.

In  primo luogo occorre dire che, trattandosi di una cometa “nuova”, cioè che vediamo passare nelle vicinanze del sole per la prima volta, gli astronomi non hanno la possibilità di basarsi sui precedenti passaggi per poter prevedere in maniera attendibile il suo comportamento sotto l’azione della radiazione solare.

Ecco quindi previsioni fatte parecchi mesi fa che davano un arco di possibilità molto ampio; ma come spesso succede, per ragioni di “audience”, una buona parte dei mezzi d’informazione hanno amplificato a dismisura solamente le notizie che si prestavano alla spettacolarizzazione dell’evento (La cometa del secolo!), omettendo o lasciando volutamente in secondo piano le stime meno ottimistiche.

Negli ultimi 2 mesi di avvicinamento, la progressione della luminosità della cometa ha seguito una curva di crescita non corrispondente alle previsioni più favorevoli, tanto che fino a qualche giorno fa la sua luminosità era ancora ampiamente al di sotto della visibilità ad occhio nudo.

Ciò non significa che si tratti di un flop. Trattandosi di una cometa che passerà molto vicina al sole (il 28 novembre si troverà alla minima distanza), potrebbe dar luogo ad improvvisi e imprevedibili aumenti di luminosità (outburst) che potrebbero cambiare le cose da un momento all’altro. Ma potrebbe anche verificarsi la frammentazione del nucleo cometario sotto l’azione della radiazione solare, portando alla distruzione della cometa.

Le osservazioni di questi giorni hanno in effetti rilevato un aumento repentino della luminosità, che ha permesso di vedere la cometa a occhio nudo (da cieli bui!)  verso est poco prima dell’alba. Ma nei prossimi giorni la cometa si avvicinerà sempre più al sole rendendone impossibile l’osservazione.

Se sopravviverà all’incontro ravvicinato con la nostra stella, la cometa ritornerà visibile nei primi giorni di dicembre, inizialmente nelle ore precedenti l’alba, e poi, alzandosi progressivamente di declinazione, anche nelle ore serali. Purtroppo però sarà già in fase di allontanamento e la sua luminosità andrà via via diminuendo.

Cosa vedremo allora? Dirlo ora sarebbe come giocare al lotto. Non possiamo che tenere gli occhi aperti per vedere come andranno le cose. Siamo in ogni caso di fronte ad un evento che comunque finisca ci fa intuire quanto il nostro universo possa essere  ancora affascinante e misterioso.

Per chi vuole avere notizie attendibili ed aggiornate, e vedere ottime immagini della cometa, consigliamo i seguenti siti:  http://www.isoncampaign.org/ e http://www.cometison.org/

IL MISTERO DEI COSMONAUTI PERDUTI

2 novembre 2013

MERCOLEDI 13 NOVEMBRE 2013 – ORE 21.00 – Sala conferenze Torre del Sole

Boschini due mailsize

Fu veramente Yuri Gagarin il primo uomo nello spazio o fu preceduto da altri cosmonauti sovietici che non fecero mai ritorno? Da cinquant’anni circolano incessantemente voci su voli spaziali dalla conclusione tragica, accuratamente celati dalla ferrea censura sovietica.

Avendo svolto una accurata analisi di queste teorie e una approfondita ricerca delle fonti storiche, Luca Boschini ci racconta le sue conclusioni presentando il volume  “IL MISTERO DEI COSMONAUTI PERDUTI – Leggende, bugie e segreti della cosmonautica sovietica” edito per i Quaderni del CICAP (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale).

Luca Boschini si è laureato in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano. Progetta strumentazione elettronica per satelliti, per una delle principali multinazionali europee in campo aerospaziale. Socio del Circolo Astrofili Bergamaschi, possiede un piccolo osservatorio astronomico privato in provincia di Bergamo. Ha curato una rubrica su Coelum, è coordinatore del CICAP-Lombardia e collabora con la sua rivista Query.

Serata organizzata con la collaborazione del Circolo Astrofili Bergamaschi.
Il Circolo Astrofili Bergamaschi  è una associazione non a scopo di lucro, con l’obiettivo di riunire gli appassionati di astronomia della provincia di Bergamo.
Per informazioni: www.astrobg.org

Mercoledì 13 novembre 2013 ore 21.00 presso la Sala Conferenze della Torre del Sole – Brembate di Sopra.

Ingresso: € 3,00

Per informazioni/prenotazioni:

tel. 035621515 – mail info@latorredelsole.it


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: