LA MISSIONE DI ROSETTA

Comet

Marzo 1986: il satellite Giotto si avvicina al nucleo della cometa di Halley.

Agosto 2014: la sonda Rosetta, lanciata dieci anni fa dall’agenzia spaziale europea ESA, raggiunge la cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko iniziando ad orbitarle intorno.

 

Non è dunque la prima volta che una sonda si avvicina ad una cometa ma l’episodio di Rosetta è diverso: quest’ultima infatti non si limiterà semplicemente ad un “avvicinamento” ma ad un vero e proprio atterraggio! In novembre infatti Rosetta sgancerà PHILAE, il rispettivo modulo di atterraggio, e sarà quindi in grado di studiare e analizzare le caratteristiche morfologiche, le proprietà dinamiche e la composzione del nucleo e della chioma di 67P.

Il principale obiettivo scientifico della missione è la comprensione dell’origine delle comete e delle relazioni tra la loro composizione e la materia interstellare, elementi fondamentali per risalire alle origini del nostro Sistema Solare.

“L’avventura” di questa sonda si presume possa concludersi verso la fine del 2015.

 

Ma diciamo qualcosa di più sulla protagonista di questa missione!

 

Nome: Rosetta (derivante dalla sacra Stele di Rosetta, in quanto si pensa che essa possa svelare i misteri del sistema    solare.)

Peso: tre tonnellate

Data di lancio: 2 marzo 2004

Data di avvicinamento: 6 agosto 2014

Proprietario: ESA

Destinazione: cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko

Strumentazione: Virtis, con materiale per 11 esperimenti;

                                         Philae, con materiale per 9 esprimenti;

                                         Due pannelli solari della lunghezza di 14 metri.

rosetta_sonda_cometa_0

La buona riuscita della missione è fortemente sostenuta dall ‘A.S.I. in quanto la partecipazione italiana alla sonda Rosetta è stata fondamentale come spesso avviene nelle principali missioni dell’Esa; in particolare la ricerca e l’innovazione tecnologica italiana si è concentrata in 3 punti: i pannelli solari, tre strumenti della sonda madre e la mini-trivella del lander.

Questa Sonda quindi potrebbe essere considerata come un altro Orgoglio made in Italy!

 

Irene Crippa e Lucy Rossi, studentesse del liceo scientifico Lorenzo Rota (Calolziocorte), in alternanza scuola-lavoro presso il Parco Astronomico “La Torre del Sole”

Annunci
Explore posts in the same categories: astro-news, divulgazione

Tag: , , , , ,

You can comment below, or link to this permanent URL from your own site.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: